A sahara theatre lab di Marazita Antonio Edoardo


 

Marazita Antonio Edoardo

Questa raccolta di scatti racconta con la metafora dello squarcio nel buio, il lavoro di ricerca del gruppo Ixnous di Livorno in merito al laboratorio di teatro tenutosi questo mese presso il campo profughi saharawi “27 de febrero” nel deserto algerino. Il racconto fotografico è rappresentato dallo sforzo di penetrare la cortina di “differenze culturali” nella rottura degli schemi rigidi di un dialogo artistico. Il buio rappresenta la distanza naturale che si frappone tra l’occidente “acculturato e informato” e un medio oriente che cerca un nuovo contatto. Faticoso e ancora embrionale…il racconto diviene sfumato…percepibile solo per pochi tratti…persone e forme di un contesto umano, di una relazione che si sforza di chiarirsi “aprirsi”, facendosi spazio nel buio nella notte dei tempi. I corpi emergono lentamente, si affacciano per mostrarsi ancora troppo informi ma carichi di energia elettrica…pronti all’esplosione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

One thought on “A sahara theatre lab di Marazita Antonio Edoardo

I commenti sono chiusi.