Appello.


n uomo che viene ucciso, esiliato, fatto sparire, torturato è un terribile crimine contro l’umanità.

Ma il silenzio con cui si lascia morire, sparire, soffrire,  non è un crimine di una gravità minore.
Come diceva Tiziano Terzani, pensando alle ingiustizie del mondo e al suo credere nella “missione” di giornalista:
” Quello che non viene nominato quasi non esiste”.
Noi dell’associazione Ixnous, per quello che ci è possibile, non ci riconosciamo e non vogliamo far parte di quella parte del mondo che avvalla quel Silenzio e lascia nell’oblio e nell’indifferenza chiunque stia subendo un’ingiustizia, una qualsiasi forma di violenza e senza alcun modo di fare arrivare la propria voce.
Per questo vi informiamo che nel nostro blog, nato come contenitore di tutti i progetti artistici e culturali che da 6 anni portiamo avanti presso i campi profughi saharawi, stiamo dando attualmente ampio spazio alle notizie, articoli e video riguardo ai fatti drammatici che stanno accadendo in questi giorni a questo popolo e che abbiamo, fino adesso, potuto conoscere solo grazie alla stampa internazionale, contro il pressocchè totale silenzio delle nostre istituzioni e di tutti gli organi deputati all’informazione italiani.
Non dimenticando che l’informazione è il primo passo per essere uomini e donne veramente liberi, e in alcune circostanze è anche il primo  atto concreto che possiamo inziare a fare per dare dignità e riconoscimento al dramma di tanti uomini, donne, bambini ….

Annunci