PHILIPS riprogetta gli ospedali e le camere del futuro



Ambient Hospital

Tecnologici e futuribili, gli ospedali pensati dalla PHILIPS rivoluzionano il concetto di cura del malato, con un nuovo tipo di medicina e di diagnostica.

Un salto tecnologico in un futuro non così lontano come assicurano i progettisti della multinazionale olandese PHILIPS.

Nuovi scenari concretizzabili nell’arco di cinque anni, tecnologie pronte ad essere impiegate per la sanità di domani (anche per l’Italia??).

Le visioni alla Minority Report prendono vita negli ospedali del futuro firmati PHILIPS dove le pareti si trasformeranno in maxi schermi touch in 3D dove il medico potrà illustrare al malato qualsiasi notizia. Si discuterà dei problemi del malato osservando la cartella clinica digitalizzata, esaminando e facendo scorrere tutti i documenti sul maxischermo e visualizzare, ad esempio, le fasi di un’operazione con tanto di ricostruzione 3D del corpo del paziente (organi interni compresi) che, durante la degenza, è costantemente monitorato grazie ad innovative coperte wireless capaci di controllare tutti i dati vitali. Il tutto in un ambiente più accogliente in grado di migliorare il benessere quotidiano delle persone con collegamenti video con i propri cari.

Non si parla solo di degenze e di ospedali tecnologici ma anche di nuovi sistemi innovativi per analisi o ecografie come la particolare cintura di scansione. Basterà sedersi comodamente su un divano e appoggiare sulla pancia delle donne incinte una particolare coperta wireless per ecografie. Mamme e papà potranno così vedere l’ecografia a colori del proprio bambino proiettata direttamente sulla parete e controllare battiti e crescita del feto.

Uno degli ultimi scenari proposti riguarda invece le camere del futuro che integrerà particolari finestre interattive pronte a mostrarci e visualizzare quello che più desideriamo. Basterà un tocco alla finestra per trasformare una giornata di pioggia in una bellissima giornata di sole, evitare sguardi indiscreti con delle “tende” floreali interattive con ramificazioni e inflorescenze più o meno fitte o cambiare la luce all’interno delle camere.

Tutte le sperimentazioni creative e gli scenari, assieme alla Cucina del Futuro, sono stati presentati al Sense & Semplicity Event lasciando i numerosi visitatori a bocca aperta. Vi lascio ai video relativi i tre concept. La finestra interattiva la vorrei adesso in camera!

Ecografie PHILIPS
PHILIPS ambient room
Annunci