La casa passiva rivestita in bambù


<!– –>La casa passiva rivestita in bambù

Questa singolare casa costruita a Bessancourt, nella Val d’Oise, dallo studio Karawitz Architecture, è una delle poche in Francia ad aver ricevuto la certificazione di casa passiva dal Passiv Haus Institut.

Le intenzioni sostenibili ed ecologiche sono esplicitate da una serie di accortezze, di cui non ultima e di sicuro tutt’altro che inosservata, è la “seconda pelle” in bambù; la casa poi risulta completamente chiusa nel suo lato che dà verso Nord, in modo da disperdere pochissimo calore in inverno, mentre risulta aperta verso Sud per immagazzinare calore durante il giorno. Completa il quadro della climatizzazione una serie di pannelli fotovoltaici.

La caratteristica che però rende questa casa unica nel suo genere è proprio il rivestimento in bambù, che ricalca i confini della casa già strutturati e realizzati con pannelli di legno e vetro, e che rende la facciata esterna molto particolare: dalla forma di una casa tradizionale, nasce infatti un’abitazione che sa di passato, quasi di vecchio fienile pieno di storie.

La casa passiva rivestita in bambù La casa passiva rivestita in bambù La casa passiva rivestita in bambù La casa passiva rivestita in bambù

Annunci