Del Salento.


del Salento…quel bianco di luce che cade bianca…sul bianco dei bianchi di case bianche…sonnacchiose e spione…e insieme un giallo…a volte torrido…a volte rumoroso di ambrate cicale aggrappate all’eterno rito estivo….altre volte…un azzurro che sbuffando spumeggia…languido…di siesta in riva ad una musica dolce…di vociare ad occhi chiusi…di bambini…di giochi nel giallo…o un rosso…calante e ancora tiepido del giorno che passa…calmo e piacevole sulla faccia…fino alla sera…di quiete notti…appese ai rami di alberi nel mio giardino…dove io con la memoria ricorro…e dove dentro mi struggo di una melanconia docle…al pensiero di te…che ti amo…così lontana…e così eterna…zolla della mia anima contadina…

Atutti gli amici del Salento.
Antonio MArazita.

Annunci