kobos editoriale 1


Ben venuti a tutti. Questo è lo spazio rinnovato, depurato, e rivisto, di quanto fino ad oggi è stato Kobosgallery. per quanti non lo sapessero, fino a questo momento ci siamo occupati, forse con un pò di confusione, di tutto e di niente. Si sa! Quando si rinnova un’azienda, per prima cosa si taglia. Qui noi vogliamo tagliare corto. Ci occuperemo di fotografia, ci occuperemo di cinema, raccoglieremo e accoglieremo creativi e quanti si ritengono artisti. Ci occuperemo di stranezze, e ci occuperemo sopra ogni cosa, del mistero più grande dell’universo: l’uomo.

E dopo tanta pomposa proposta di rinnovamento, passiamo a quanto potrete trovare in questo blog. I tempi sono maturi perchè io per primo mi esponga in maniera costruttiva  ma questo, sarà per me lo stimolo per incontrare persone in ogni parte del mondo, delle quali riportare il loro lavoro, con le quali scambiare  e collaborare attivamente, ai progettare, creare. Per tanto vi sorbirete specialmente all’inizio, quei temi e quegli autori, noti o meno, che secondo me sono degni di essere conosciuti e “riconosciuti”. Spero che successivamente, arrivino i vostri commenti e consigli.

Alle volte potrò essere acido e sembrare supponente, ma è ovvio! E’ il mio spazio! qui le regole le faccio io.!

Cominciamo col dire quindi che qui non sono ben voluti, quanti ritengano di sapere  più di  quanto debbano ancora apprendere. Non sono ammessi intellettuali del fine settimana, Critici d’arte che non hanno mai preso in mano un pennello, girato un film, scritto una poesia…ma anche quanti, avendolo fatto, si sentono critici ed esperti. Non sono ammessi quanti acquistano una fotocamera da 50 megapixel e credono di aver risolto il problema…non sono ammessi quelli che davanti ad una bella Canon domandano con l’occhio spento “quanti megapixel è?”…non sono ammessi quelli che del cinema d’avanguardia sanno tutto perchè ogni giovedi vanno al cineforum…non sono ammessi quelli che il giovedi lo organizzano il cineforum, magari a casa con gli amici…non sono ammessi quelli che non vanno mai al teatro e continuano a frequentare corsi di teatro…non sono ammessi quelli che ogni anno provano a farsi ammettere a Bobbio dal Signor Bellocchio, come se stessero aspettando di conoscere la “verità”…non sono ammessi quelli che a Bobbio ci sono stati e pretendono di conoscere la “verità”…non è ammesso Bellocchio!…non sono ammessi quanti leggono le riviste di cinema e poi anno l’ansia di sperperare in giro cosa hanno letto…non sono ammessi tutti quelli che non hanno capito cosa realmente fa,  l’aiuto regia…(e quindi tutti quelli di Bobbio)… non sono ammesse le associazioni che organizzano corsi di regia di tre settimane…non sono ammessi gli iscritti a queste associazioni…non sono ammessi i musicisti che non hanno capito la differenza tra una minima e una massima…quello è il poker! non sono ammessi i musicisti “sperimentali”  perchè di sperimentare ci siamo “bell’e rotto i coglioni!!”…non sono ammessi i musicisti rock, punk, slash, heavy, dance, free, station, wagon,…perchè non hanno nulla di nuovo da suonare…non sono ammessi i musicisti che ritengono che il vecchio non si possa suonare…non sono ammessi gli scrittori senza talento: ai tempi di Francesco I, Santi e giganti, vagavano per le campagne…e il loro compito principale era quello di liberare il mondo, dagli sciocchi e dagli scrittori senza talento. Pisciando loro addosso, da grandi altezze. Guardate spesso in alto!…non sono ammessi gli scrittori che ritengono Umberto Eco un autore di cinema…Non  sono ammessi  i poeti che non sono quello che fanno!…non sono ammessi i poeti che ritengono di essere qualcosa di “diverso”…non sono ammessi i “diversi”…e neanche i gay che si sentono diversi…anzi quelli soprattutto! …non sono ammessi quelli che vorrebbero almeno una volta nella vita, camminare sul tappeto rosso, al festival di Venezia…non sono ammessi quelli che stanno cercando “festival di Venezia” su internet… non sono ammessi quelli che l’”arte” l’hanno vista fare dagli altri…non sono ammessi quelli che non si lasciano prendere dall’arte degli altri!…

Detto questo…non preoccupiamoci. Qualcuno Troveremo.

Buon lavoro a tutti.

Annunci